L'imbarazzante

Calderone bollente di cazzate.

G²., il dove devo ancora deciderlo.
Perturbazione

—La rosa dei 20

È un fiore di vent’anni e tu non l’hai capito 
È un sogno divertente e tu sarai il mattino 
Le frasi che ti dice hanno gli occhi grandi 
Non puoi approfittarne, almeno tu 

Non sa che il tempo è un cerchio su una discesa 
Non sa che c’è un’attesa dopo un’altra attesa 
È in vena d’entusiasmo e tu sarai il vampiro 
È un fiore di vent’anni e tu non l’hai capito 

È un treno che è in ritardo e tu sei già partito 

È un attimo fuggente ma eri già fuggito 
È un passo troppo lungo che ti ha distaccato 
Non puoi restare indietro, almeno tu 

Tu che abiti il silenzio del tuo rumore 
Tu che hai confuso il senso delle mie parole 
Potresti non pensarci e far sembrar fiorito 
Un fiore di vent’anni freddo ed appassito 

È un equilibrio troppo fragile 
È una canzone che non sai cantare 
È una risposta che non hai mai pronta 
Come rimpiangi gli anni fa 
Giorni sbagliati ma diversi 

Responsabilità


  1. postato da plasson